Variante di ricognizione territoriale / 2018

Processo partecipativo in attuazione della variante ricognitiva al PRG.

PERCORSO DI PARTECIPAZIONE PER LA REDAZIONE DELLA VARIANTE RICOGNITIVA AL PRG RELATIVA ALLA VALUTAZIONE DI PIANI ATTUATIVI O DI VINCOLI ESPROPRIATIVI SCADUTI

L’amministrazione comunale ha scelto di portare avanti un percorso partecipativo finalizzato al coinvolgimento dei cittadini e dei portatori di interesse collettivo, quale contributo per le successive operazioni di nuova pianificazione nell'ambito della predisposizione di una variante non sostanziale al Piano Regolatore Generale (PRG), riferita alla ricognizione di piani attuativi o di vincoli espropriativi di cui sia intervenuta la scadenza.

Glossario della terminologia urbanistica

Pianificazione attuativa

Pianificazione di dettaglio che dà attuazione al PRG, mediante la regolamentazione di urbanizzazioni ed edificazioni previste entro il loro perimetro. Sono piani attuativi: i piani a fini generali (P.F.G.); i piani per finalità specifiche riguardanti insediamenti produttivi e zone per edilizia popolare (P.F.S.); i piani di lottizzazione (P.L.); i comparti edificatori.

Vincoli di destinazione preordinati all'esproprio

L'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio, espressamente derivante dalla previsione del PRG, comporta una destinazione pubblicistica (per pubblica utilità), funzionale all'acquisizione delle aree assoggettate, quale effetto pratico.

Programma delle attività di partecipazione e condivisione, anticipate rispetto al momento delle scelte dell'amministrazione comunale

Si ritiene fondamentale condividere con i cittadini, associazioni di categoria e soggetti a vario titolo interessati, le scelte che l'amministrazione andrà a compiere nei prossimi mesi in materia urbanistica nei casi previsti e disciplinati dall'art. 39, comma 2 della L.P. 15/2015.

Parti sociali, soggetti pubblici e privati del territorio saranno chiamati a partecipare ad incontri tematici (momenti di ascolto, confronto e consultazione), sugli obiettivi della variante che intende procedere a dare organica sistemazione urbanistica ai piani attuativi scaduti ed ai vincoli preordinati all'esproprio, nelle parti rimaste inattuate. Di seguito il programma:

  • giovedì 21 giugno, ore 14:30, Sala Consiliare alla Rocca: incontro con rappresentanze sindacali;
  • giovedì 21 giugno, ore 16:00, Sala Consiliare alla Rocca: incontro con associazioni ambientaliste;
  • martedì 26 giugno, ore 11:30, Sala Consiliare alla Rocca: incontro con operatori economici;
  • martedì 26 giugno, ore 14:30, Sala Consiliare alla Rocca: incontro con soggetti privati proprietari delle aree titolari di interessi qualificati;
  • martedì 26 giugno, ore 16:00, Sala Consiliare alla Rocca: incontro con associazioni culturali e sportive.

Conseguentemente ad un disguido, l'incontro con gli operatori economici si svolgerà il 26 giugno 2018 ad ore 11:30. Durante gli incontri verrà assicurato un collegamento in DIRETTA streaming (di seguito il link per la visione: http://www.video.istituzioni.tn.it/rivadelgarda/).

Nella consapevolezza dell'importanza dei futuri atti di pianificazione, in merito alla definizione della nuova discplina delle aree interessate si prevede di affiancare tali momenti di confronto partecipativo con appositi canali di comunicazione online aperti a tutti, di seguito descritti.

Tutti coloro che vogliano offrire attivamente il proprio contributo specifico con suggerimenti e segnalazioni sul progetto di variante, potranno farlo in uno di questi modi, entro il 22 luglio 2018.

Chiunque abbia interesse a partecipare (in forma non anonima), per identificarsi dovrà dichiarare come obbligatori, a pena di non accettazione della richiesta:

• cognome e nome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico; presso i quali potranno effettuarsi eventuali comunicazioni.

L'esito del processo partecipativo sarà sintetizzato in un Documento di proposta (rapporto finale di restituzione dei risultati), nel quale verranno riassunti gli apporti collaborativi pervenuti, da presentare alla cittadinanza nell'ambito di un'assemblea pubblica conclusiva. I risultati del percorso partecipativo (accessibili sul sito cliccando direttamente sulla sezione Rapporto finale alla pagina web http://www.comune.rivadelgarda.tn.it/Aree-tematiche/Edilizia-e-Urbanistica/URBANISTICA/Processi-partecipativi/Variante-di-ricognizione-territoriale-2018/Rapporto-finale-di-restituzione-dei-risultati), si illustrano giovedì 4 ottobre nella Sala Consiliare alla Rocca, con inizio alle ore 18.00.

Contatti

Per ogni richiesta di chiarimento è possibile rivolgersi direttamente all'Ufficio urbanistica del Comune (nel seguente orario orario di apertura al pubblico: dal LUNEDI' al VENERDI' dalle ore 9.00 alle ore 12.30), o inviare una email all'indirizzo urbanistica@comune.rivadelgarda.tn.it

Documento preliminare, di sintesi dei contenuti tematici della variante

Nell'ambito del percorso preparatorio di ascolto e di partecipazione, nell'ottica di apertura verso la città e nell'intento di sentire direttamente la “voce dei cittadini” sui temi specifici d'interesse della futura pianificazione, si rende disponibile nel sito istituzionale del Comune l'elaborato in cui si individua la sintesi dei contenuti e delle finalità della variante ricognitiva al PRG.

download

DOCUMENTO_PRELIMINARE
File DOCUMENTO_PRELIMINARE.pdf (1,48 MB)

download

avviso
File avviso.pdf (434,97 kB)

Venerdì, 15 Giugno 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 05 Ottobre 2018

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl