Zona Traffico Limitato

Modalità di accesso alla zona traffico limitato - ZTL, anche tramite varchi elettronici

Sono disponibili da lunedì primo febbraio sul sito web di APM (www.altogarda-parcheggi.it) i modelli con cui gli aventi diritto (principalmente residenti e titolari di attività economiche) possono ottenere il permesso di accesso con veicoli nella zona a traffico limitato, relativi al nuovo sistema di controllo automatico con varchi elettronici. Una volta compilati, i modelli vanno consegnati ad APM: di persona (la sede è in via Pilati) oppure per email (info@altogarda-parcheggi.it) o fax (0464 562640). Si sottolinea come le regole e gli orari dell'accesso in ZTL non cambino, se non nella modalità (ora anche automatica) di controllo.

I permessi saranno poi disponibili a breve, secondo i tempi tecnici necessari, presumibilmente nel giro di qualche giorno (a seconda dello scaglionamento che si verrà naturalmente a creare).

In base alle norme nazionali, il sistema - una serie di telecamere in grado di riconoscere le targhe di veicoli non autorizzati e di fotografarle, permettendo di sanzionare i trasgressori - andrà testato per un periodo non inferiore a 30 giorni, durante il quale eventuali violazioni dovranno essere accertate e potranno essere contestate esclusivamente dalla Polizia locale presente ai varchi.

Per consentire agli aventi diritto tutto il tempo necessario per procurarsi i nuovi permessi, il sistema sarà attivato non prima della metà di marzo, come detto con effetto sanzionatorio non automatico ma solo se confermato dall'agente presente presso il varco, grosso modo fino alla fine del mese di aprile. Poi il sistema sarà attivo in tutto e per tutto.

I permessi di accesso temporaneo saranno rilasciati dalla polizia locale già dall'inizio di marzo, in modo da consentire tempi ampi di organizzazione degli accessi. Per quanto riguarda l'accesso in ZTL degli ospiti delle strutture ricettive, saranno gli stessi gestori a procurare i permessi (validi esclusivamente all'inizio e al termine del periodo di permanenza per carico-scarico dei bagagli), secondo una procedura stabilita e già comunicata. I fornitori e gli artigiani che si occupano di manutenzioni, una volta ottenuto il permesso di accesso avranno a disposizione i medesimi orari del passato (ovvero dalle 7 alle 10).

Si rammenta alla cittadinanza che l'iniziativa vuole tutelare la vivibilità e la sicurezza della parte della città che è riservata a pedoni (tra cui bambini) e biciclette, in linea con la tendenza consolidata in tutte le città di più avanzata sensibilità per i temi in oggetto, e in continuità con il grande progetto di valorizzazione dell'arredo urbano e di pedonalizzazione del centro storico, al quale varie Amministrazioni comunali stanno lavorando da circa vent'anni.

Venerdì, 31 Luglio 2015 - Ultima modifica: Martedì, 02 Febbraio 2016

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2017 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl