Rocca di Riva del Garda

Il più antico documento che attesta la presenza di un castello dalla parte del lago eretto a difesa del borgo è del 1124, definitito castrum novum nel 1393. Ampliata dagli Scaligeri in conformità di un progetto di fortificazione di castelli e rocche sul lago di Garda, venne rimaneggiata dai Veneziani e in seguito dal vescovo Bernardo Clesio, che ne fece la propria dimora periodica, chiamandovi prelati, intellettuali e umanisti. Massimo splendore fu raggiunto poi dagli interventi di restauro voluti dai principi vescovi della famiglia dei Madruzzo, dei quali Cristoforo ne fece sede vescovile nel 1568 in fuga da Trento.
Il maggiore intervento strutturale ancor oggi visibile fu determinato dal governo austriaco che dal 1852 ne fece una caserma, creando un sistema uniforme di balaustre interne, riducendo l'altezza delle quattro torri, ampliando il versante sud e creando un terrapieno verso il lago per il puntamento delle armi pesanti.

Posizione GPS

Come arrivare

Mercoledì, 13 Aprile 2016

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl