Difensore civico: le date del 2017

Il Difensore civico, Garante dei minori della Provincia autonoma di Trento, è ospitato mensilmente nella sede della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, in via Rosmini a Riva del Garda.

Un funzionario riceve chi abbia necessità di un confronto o di un colloquio per esporre il proprio problema con la Pubblica Amministrazione, ed eventualmente s'incarica di dare il dovuto sèguito alla segnalazione. É richiesta la prenotazione, che si può ottenere telefonando al numero 0461 213201, oppure al numero verde 800 851026. L'orario del ricevimento è dalle 9.30 alle 13.

Le date a Riva del Garda per il 2017:

20 gennaio
24 febbraio
24 marzo
21 aprile
26 maggio
16 giugno
21 luglio
22 settembre

www.consiglio.provincia.tn.it/consiglio/difensore_civico

Il Difensore civico
Il rapporto tra Pubblica Amministrazione e cittadino è tradizionalmente un rapporto difficile e spesso sbilanciato, caratterizzato cioè dalla presenza di due soggetti in posizione non paritaria. Nell'ambito di questo rapporto il cittadino viene frequentemente a trovarsi in posizione di inferiorità o di innegabile svantaggio. La tutela di questa posizione non può essere sempre assicurata dalla magistratura, sia in considerazione dei tempi, spesso lunghi, della giustizia tradizionale, sia in relazione ai costi elevati, sia infine perché davanti al giudice non trovano soluzione istanze di giustizia che non attengono strettamente alla legittimità dei provvedimenti dell'amministrazione pubblica.

Scopo dell'attività del Difensore civico è pertanto quello di assicurare la tutela del cittadino nei confronti dell'amministrazione e promuove e garantisce i diritti dei minori in una sede pregiurisdizionale, ossia in un momento logicamente e temporalmente antecedente, e comunque indipendente, dall'eventuale instaurazione di una lite davanti all'autorità giudiziaria.

Le prerogative dell'attività svolta dal Difensore civico sono costituite dall'assenza di formalità per l'accesso all'ufficio, dall'assoluta gratuità del servizio ed assenza di qualsivoglia onere a carico del cittadino e, nei casi in cui le singole situazioni lo consentano, dalla garanzia totale di anonimato. Per svolgere le sue funzioni, il Difensore civico non ha poteri autoritativi né sanzionatori, ma utilizza gli strumenti della persuasione, del convincimento, della mediazione, invitando le amministrazioni, quando emergono errori o illegittimità, a modificare le proprie decisioni attraverso l'autotutela, cioè l'annullamento o la revoca del provvedimento adottato. Compito del Difensore civico non è infatti sostituirsi all'amministrazione, ma aiutare l'amministrazione stessa a riconoscere i propri errori e a correggerli, in tal modo assicurando tutela al cittadino che di quegli errori è stato vittima.

Il Difensore civico nel ruolo di Garante dei minori
Dai primi mesi del 2009 il Difensore civico svolge anche importanti compiti in materia di infanzia ed adolescenza e riveste, dunque, il ruolo di Garante dei minori per la Provincia autonoma di Trento, tutelando i diritti e gli interessi dei minori sanciti dall'ordinamento internazionale, europeo, statale e provinciale. Il Difensore civico, in questa sua veste, svolge le sue funzioni favorendo il coinvolgimento delle famiglie interessate e valorizzando, se possibile, le decisioni del minore stesso, in un contesto di tutela della dignità umana.

Posizione GPS

Come arrivare

Mercoledì, 14 Dicembre 2016

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2017 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl