Pericolo valanghe marcato

Attenzione al pericolo valanghe, che secondo il bollettino emesso oggi da Meteotrentino rimane marcato (grado 3) in quota oltre il limite del bosco.

Il manto nevoso è in lento e graduale assestamento anche se va sempre considerata la debole struttura alla base formata da strati costituiti da grani a debole coesione.

Le deboli precipitazioni nevose previste per i prossimi giorni non modificano la situazione del pericolo di valanghe sul territorio provinciale. Il manto nevoso è distribuito generalmente in maniera molto irregolare in relazione all'esposizione e all'azione eolica che ha seguito le ultime precipitazioni nevose, specie in quota.

La discontinuità tra la neve preesistente, gli apporti più recenti e gli accumuli è ancora molto accentuata e rappresenta lo strato più debole del manto, dal quale possono ancora originarsi distacchi di valanghe, soprattutto se provocati da sovraccarichi esterni.

In quota, nelle zone sottovento, a ridosso delle creste nelle conche e nei canaloni o in prossimità dei cambi di pendenza dei versanti, i lastroni di neve ventata, accumulata per effetto del trasporto eolico, particolarmente propensi a favorire la propagazione delle fratture poggiano in maniera instabile su degli strati deboli di neve preesistente cedevole alla base, con grani sfaccettati a scarsa coesione, che si sono formati ad inizio stagione per il forte gradiente termico tra gli strati basali. 

Fonte: Ufficio stampa della Provincia di Trento

Giovedì, 04 Gennaio 2018

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2018 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl