Conservatorio: il concerto d'inaugurazione

Si tiene martedì 5 febbraio alle ore 20.30 all'auditorium Santa Chiara a Trento il concerto d'inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-19 del conservatorio «Bonporti» di Trento e Riva del Garda, in cui i giovani musicisti dell’orchestra affiancheranno i propri compagni vincitori del Premio Nazionale delle Arti.

In occasione della tredicesima sessione del Premio Nazionale delle Arti, la prestigiosa rassegna a premi dedicata al settore dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, il conservatorio “Bonporti” di Trento e Riva del Garda nel 2018 ha non solo ripetuto ma ampliato il successo del 2017: alla vittoria ottenuta due anni fa nella sezione “Pop-rock” con il quartetto formato da Andrea Dionisi, Matteo Abatti, Matteo Valle e Manuel Castellini, è succeduto, nella rassegna del 2018, il conseguimento di tre premi: nella sezione “Strumenti a fiato-legni” -con il fagottista Augusto Palumbo, allievo del professor Alberto Santo-, e in due sezioni dove sono emersi cinque sassofonisti allievi del prof. Marco Albonetti: i quattro componenti del Mestizo Saxophone Quartet Caroline Leigh Halleck, Vered Kreiman, Jaime Mora ed Ayala Rollia (vincitori nella sezione “Musica da camera”) e Filippo Corbolini, vincitore a pari merito del primo premio nel concorso dedicato al sassofono solista, al quale è stata riconosciuta la “Menzione per merito artistico”.

Per offrire pubblica attestazione dell’eccellenza di un’offerta didattica così ben riconosciuta dai premi ottenuti, il “Bonporti” ha deciso d’imperniare su questi vincitori il concerto d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-19. Affiancati dall’orchestra del conservatorio e guidata dal maestro Juliàn Lombana, i due solisti Palumbo e Corbolini si cimenteranno rispettivamente con il Concerto per fagotto e orchestra in Fa maggiore op. 75 del compositore tedesco ottocentesco Carl Maria von Weber, e con la Rapsodia per sassofono baritono e orchestra del compositore novecentesco statunitense Mark Watters. Ancora a brani del Novecento si dedicheranno il Mestizo Saxophone Quartet, che eseguirà lavori del francese Eugène Bozza (Nuages) e del brasiliano Marcelo Zarvos (Memory), e la stessa orchestra del conservatorio, alla quale sarà affidata la conclusione del concerto con la brillante ouverture dell’operetta Candide, tratta dall’omonima novella di Voltaire dal compositore, pianista e direttore d’orchestra statunitense Leonard Bernstein.

Biglietti gratuiti disponibili alla biglietteria del teatro auditorium Santa Chiara a partire da venerdì primo febbraio.

https://www.conservatorio.trento.it/

Posizione GPS

Come arrivare

Venerdì, 01 Febbraio 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl