GC32 Riva Cup 2017: podio svizzero

Fraglia Vela Riva: terzetto svizzero sul podio della seconda GC32 Riva Cup 2017, la manifestazione riservata ai catamarani volanti che quest’anno ha offerto uno spettacolo ancor più appassionante. Realteam, Team Tilt e Arming Strom Sailing Team, nell’ordine, dopo undici regate in quattro giorni.

Le barche dal punto di vista tecnico sono state strutturalmente migliorate dal cantiere costruttore, in modo tale da non rendere necessario l’alaggio per sistemare foil, timoni, parti sommerse durante i quattro giorni di regata. Dal punto di vista sicurezza la Polizia di Stato ha fatto un gran lavoro con dieci moto d’acqua che hanno continuamente sorvegliato l’area di regata; lo staff in acqua della Fraglia Vela Riva, responsabile del posizionamento delle boe e della linea di partenza e arrivo, ha risposto in tempi rapidissimi alle indicazioni del president race office, garantendo percorsi perfetti nonostante i 200 metri di fondale, calcolati e monitorati con gps.

Anche la parte a terra è stata apprezzata dagli undici team presenti, con un’importante attenzione rivolta ai momenti di relax e all’ospitalità dei partecipanti e degli shore team. Se lo scorso anno è stata una vera e propria sfida, quasi una scommessa, riuscire ad organizzare al meglio la prima tappa del circuito GC32, quest’anno è stata una conferma organizzativa importante: le esigenze per la gestione di un evento simile sono molte, ma grazie al lavoro svolto dalla segreteria del circolo rivano in sintonia con la classe GC32 tutto è andato per il meglio, nonostante il tempo non bellissimo, che ha comunque permesso la disputa di ben undici regate con un vento medio.

Nei tre giorni di regata la testa della classifica è sempre cambiata, ma ad avere la meglio proprio nella giornata decisiva è stato Realteam, che si è imposto con quattro punti di vantaggio sul diretto avversario Team Tilt, in testa nella giornata di sabato. Armin Strom Sailing Team si è aggiudicato il terzo gradino del podio e “Anonimo Speed Contest” la prova di velocità su percorso al traverso, calcolando la velocità media che per Armin Strom è stata di 31,02 nodi. Primo team owner-driver lo statunitense Team Argo, quinto assoluto, mentre Pierre Casiraghi su malizia - Yacht Club Monaco ha regatato sotto le aspettative. C’è da dire che c’è stata sicuramente una crescita generale del livello tecnico, che ha portato i team a combattere maggiormente rispetto la scorsa stagione, con begli acuti per ciascun team. Peccato per Team France Jeune protagonista di una scuffia a 180 gradi, che non gli ha permesso poi di prendere parte alle ultime tre regate: avrebbe sicuramente potuto puntare al podio senza tale “incidente”, che si è risolto senza nessun grave danno a scafo ed equipaggio.

La GC32 Riva Cup si conclude dunque nel migliore dei modi, portando la vela di grande spettacolarità e tecnologia ormai di casa a Riva del Garda e alla Fraglia Vela Riva in particolare, grazie anche alla fiducia riposta dalle istituzioni locali, Garda Trentino e Provincia Autonoma di Trento, oltre che dai partner del circolo.

Soddisfazione dell classe GC32 e della Fraglia Vela Riva per l’organizzazione dell’evento, che ha funzionato al meglio da tutti i punti di vista: tecnicamente, agonisticamente, come gestione della sicurezza e della attività di hospitality a terra. Già confermata l’edizione 2018.

www.fragliavelariva.it

Foto: Jesus Renedo

Lunedì, 15 Maggio 2017

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2017 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl