Garda Trentino Trail: il 6 maggio la seconda edizione

La prima edizione è stata un successo, unanimemente riconosciuto dagli oltre 650 partecipanti. Ora il gruppo organizzatore è al lavoro perché il secondo Garda Trentino Trail, sabato 6 maggio, sia ancora più indimenticabile, nel suo abbraccio dei tre laghi di Garda, di Tenno e di Ledro.

Il primo sabato di maggio torna la manifestazione podistica capace di riunire in un colpo solo gran parte degli aspetti più magici e suggestivi dell'Alto Garda trentino e della attigua valle di Ledro, grazie a un evento unico nel suo genere perché alla portata di chiunque, articolato in tre gare organizzate sotto un'unica regia ma con diverse distanze e difficoltà.

La novità di quest’anno è l’inversione della direzione di gara. Chi ha avuto la fortuna di prendere parte all'edizione 2016 ha già presente il tracciato, rimasto in tutto e per tutto identico ma, come detto, da affrontare nel verso opposto, dunque con partenza da Arco e arrivo in piazza Tre Novembre a Riva del Garda, ai piedi della torre Apponale, a pochi metri dalle acque del più grande lago d'Italia.

Tre gare e tre laghi: il percorso della gara più lunga andrà a toccare i tre spettacolari specchi d'acqua di questo prestigioso ambito turistico: ovvero il fiabesco lago di Tenno dai riflessi smeraldo, il suggestivo lago di Ledro con le sue acque blu cobalto e la sua atmosfera protetta dall'Unesco, e infine l’alto lago di Garda.

Tre tracciati per tutti i gusti: il Garda Trentino Trail nella sua interezza si propone con una distanza di 60 chilometri ed un dislivello positivo complessivo di 3500 metri. Una gara impegnativa che da Arco condurrà gli impavidi a risalire la val di Tovo per toccare il monte Calino e il vicino rifugio San Pietro, quindi discesa verso il lago di Tenno prima di raggiungere Bocca Trat e il rifugio Nino Pernici sulle Alpi di Ledro. Da qui si imboccherà l'affascinante sentiero in quota con lo sguardo che potrà spaziare a 360 gradi sulla cornice di vette dolomitiche e non, passando per Bocca Saval (1722 metri slm) e Bocca Dromaè (1685 metri slm), i punti più alti del tracciato. La lunga picchiata verso la valle di Ledro, con le acque del lago a fare da riferimento, sarà quindi seguita dalla risalita verso Bocca Fortini per aggirare il monte Carone e quindi proiettarsi verso il Garda trentino, con la discesa attraverso malga Palaer e con il gran finale della Ponale, la magica strada ideata e realizzata dall'ingegno umano nella seconda metà dell'Ottocento e oggi sentiero ciclo-pedonale tra i più apprezzati al mondo. Gli ultimi cinquecento metri, infine, saranno proprio sul lungolago, fino al traguardo posto nel cuore di Riva del Garda.

Questo il percorso maggiore, accompagnato come si diceva dai due tracciati ridotti, la versione marathon di Tenno Trail Marathon con partenza da Tenno, 42 chilometri di sviluppo e 2400 metri di dislivello positivo, e la Ledro Trail Experience di 30 chilometri e 1000 metri di dislivello, che scatterà proprio dalla Valle di Ledro.

Sabato 6 maggio i primi a partire saranno gli impavidi che affronteranno il Garda Trentino Trail (ore 8 da Arco), seguiti alle 11 dagli iscritti alla Tenno Trail Marathon e alle 13.30 dai partecipanti alla Ledro Trail Experience; l'arrivo dei primi concorrenti è previsto attorno alle 14 a Riva del Garda.

Garda Trentino Trail però non è solo una gara. Il giovane comitato organizzatore presieduto da Matteo Paternostro, infatti, ha predisposto anche per l'edizione 2017 un'autentica full immersion nei valori caposaldo dello spirito trail. Così sabato 5 maggio a partire dalle ore 17, mentre si aprirà la consegna dei pettorali, il parco del ristorante La Cantinota di Arco ospiterà la conferenza di Vittorio Cantoni sull'importanza dell'equilibrio emozionale e sugli effetti dello stress emozionale sui canali muscolo-tendinei e sulla prestazione sportiva, un momento di approfondimento seguito dalla sessione di yoga sulle rive del vicino lago di Garda, a cura dell'insegnante Giulia Bazzanella; quindi ci sarà la possibilità di una cena convenzionata grazie al supporto del Comitato Festa dell'Addolorata di Bolognano. Il giorno della gara, sabato 6 maggio, il quartier generale sarà rappresentato dal Circolo Tennis di Riva del Garda, e nel vicino parco del Brolio, a due passi dal traguardo, ci sarà uno slackline contest a cura della società Spider Slacklines.

Ma non è tutto, perché tra il 21 e 23 aprile ad Arco si terrà il Festival Adventure Awards Day, il festival dell'avventura e dell'esplorazione che ospiterà un autentico antipasto delle tipicità del successivo Garda Trentino Trail con un progetto curato dal celebre ultrarunner Michele Evangelisti e rivolto principalmente ai bambini, chiamati alla scoperta della corsa nei boschi e ai significati intrinsechi dell'amore e del rispetto della natura. Uno scenario infinitamente suggestivo, tre gare e tre distanze per tutte le capacità, un programma ricco di momenti di approfondimento: l'appuntamento per tutti gli amanti del trail è dunque per il 5 e 6 maggio nel Garda trentino e in valle di Ledro, con la seconda edizione di Garda Trentino Trail.

www.gardatrentinotrail.it

Mercoledì, 19 Aprile 2017

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2017 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl