Il Gran Festival Interculturale

Quarta edizione, nel fine settimana del 9 e 10 giugno in piazza Garibaldi, per il Gran Festival Interculturale dell'associazione dei giovani albanesi Rinia, che come tradizione promuove la reciproca conoscenza e l'integrazione europea con un incontro di musicale internazionale, al quale quest'anno partecipano 15 gruppi folk.

Inoltre, sette cantanti provenienti da Albania, Nigeria, Colombia, Ucraina, Argentina, Italia, Ecuador, Moldavia, Romania e Messico. Tra gli ospiti, autentiche star come Shpat Kasapi (Macedonia), Eglantina Toska (Albania) e Elena Zlatov (Romania). Attesi duemila spettatori. L'ingresso è libero.

Ogni gruppo partecipante ha la sua casetta con la bandiera del Paese d’origine, dove incontra il pubblico. In collaborazione con la proloco di Varone, sabato dalle 18 ci sarà la cena con carne salada. Sul palco di piazza Garibaldi ci saranno anche Jayslot (dal Benin, al secolo Joseph Omorogbe Osabuohien), Kristina Marku (Albania, Kristi per i suoi fan), Olha Vozna (Romania), Krasniqi e Emiljano Music (Albania). Lo spettacolo musicale, che si svolge sabato a partire dalle ore 20, da quest’anno diventa un concorso, la cui giuria internazionale (Albania, Romania e Italia) premierà la miglior performance sia per i cantanti, sia per i gruppi. Presentano Anila Cenolli e Gregorio Pastori, regia di Alberto Beltrami.

Il festival invece apre alle ore 14 con la presentazione in piazza Garibaldi, a seguire (ore 14.30) la sfilata nelle vie della città dei gruppi folk, alle 15 in Rocca il concorso di pittura per bambini, alle 16 nella sala conferenze della Rocca la proiezione del documentario “Rinia”.

Domenica alle ore 11 all'auditorium del Conservatorio lo spettacolo “Burrnesha” di Balkan Theatre, per la regia di Valbona Xibri; e a seguire (ore 12) Irma Kurti presenta il proprio libro “In assenza di parole” (Kimerik, 2017, 274 pagine).

L'iniziativa è organizzata dall'associazione dei giovani albanesi Rinia, attiva oltre che in Italia anche in Kosovo, Macedonia, Bosnia, Montenegro e Albania attraverso progetti di cooperazione e sviluppo; con il sostegno del Comune di Riva del Garda, della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, della Regione autonoma Trentino-Alto Adige, di Conformi (Centro informativo per l'immigrazione, unità operativa del Dipartimento salute e solidarietà sociale della Provincia autonoma di Trento), Cassa Rurale Alto Garda. Con la collaborazione di Smag (Scuola musicale Alto Garda), Gruppo Iniziative Varone, associazione Vivirione, Religion Todey Film Festival.

Immagini, dall'alto: il palco in piazza Garibaldi l'anno scorso (da Facebook: "Grand Festival Interculturale Riva del Garda"); Shpat Kasapi (da Facebook); Eglantina Toska (da Youtube); e Elena Zlatov (da Facebook)

Posizione GPS

Come arrivare

Giovedì, 07 Giugno 2018

Questionario di valutazione

© 2018 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl