Prg partecipato: i risultati

Nella serata di giovedì 4 ottobre nella sala consiliare in Rocca (nella foto) sono stati illustrati i risultati del percorso partecipativo con cui l’Amministrazione comunale ha coinvolto la cittadinanza, le associazioni di categoria e tutti i soggetti a vario titolo interessati nelle prossime scelte in materia urbanistica.

Al tavolo dei relatori c'erano il sindaco, il tecnico comunale dell'Ufficio di pianificazione arch. Ivana Martin e i consulenti esterni ing. Mariano Polli e dott. Giuseppe Sevignani. All'illustrazione del rapporto finale, che è disponibile alla visione e al download in calce a questa pagina, ha fatto seguito un ampio dibattito al quale ha preso parte il pubblico.

L'ambito è quello della realizzazione di una Variante non sostanziale al Piano regolatore generale riferita alla ricognizione di Piani attuativi e di vincoli espropriativi scaduti. L'Amministrazione ha proposto alla cittadinanza un percorso di partecipazione, invitando sociali e soggetti pubblici e privati del territorio a un calendario di momenti di ascolto e consultazione sugli obiettivi della Variante, chiamata a dare organica sistemazione urbanistica ai Piani attuativi scaduti e ai vincoli preordinati all'esproprio, nelle parti rimaste inattuate. Gli incontri si sono tenuti nella sala consiliare in Rocca dal 21 al 26 giugno, con cinque sedute distinte dedicate agli operatori economici, alle rappresentanze sindacali, alle associazioni ambientaliste, ai privati proprietari delle aree titolari di interessi qualificati e alle associazioni culturali e sportive. Per rendere più agevole la partecipazione, vista la complessità tecnica della materia, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune un elaborato di sintesi dei contenuti e delle finalità della Variante ricognitiva al Prg, e si sono invitati gli interessati, in caso di necessità di chiarimenti, a rivolgersi direttamente all'Ufficio urbanistica del Comune, di persona o tramite email.

Infine, per incentivare la massima partecipazione si sono affiancati a questi momenti due altri canali di partecipazione: un form di consultazione collettiva (realizzato con la collaborazione dell'Area Innovazione del Consorzio dei Comuni Trentini) aperto a tutti i residenti di Riva del Garda e accessibile dal sito web del Comune; e la possibilità di offrire il proprio contributo con suggerimenti e segnalazioni sul progetto di Variante, da recapitare tramite posta elettronica a due indirizzi dedicati (normale e certificata), tramite posta ordinaria o di persona in municipio.

Tutti questi canali sono stati utilizzati. L'esito del processo partecipativo è stato sintetizzato in un documento di proposta che rappresenta un rapporto finale di restituzione dei risultati, che è stato presentato alla cittadinanza nel corso dell'incontro pubblico di giovedì 4 ottobre in Rocca.

NB: l'incontro pubblico non è stato trasmesso in diretta streaming per via del periodo preelettorale, in osservanza di quanto disposto dalla legge 22 febbraio 2000 n. 28, «Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica». È stato tuttavia registrato, così da essere reso disponibile sul sito web comunale dopo le elezioni.

download

Il rapporto finale
File Prg-partecipato-RAPPORTO-FINALE.pdf (2,88 MB)

Venerdì, 05 Ottobre 2018

Questionario di valutazione

© 2018 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl