Ne vedem al bar

La 23ª edizione di «Ottobre a teatro», la fortunata rassegna amatoriale organizzata dal circolo culturale «Zanelli» in collaborazione con la compagnia «I Sarcaioli», chiude sabato 3 novembre con lo spettacolo di Massimo Lazzeri «Ne vedem al bar», portato in scena dalla compagnia teatrale I Sarcaioli. Ingresso 7 euro.

Lo spettacolo si svolge nella sala della Comunità in via Rosmini a Riva del Garda con inizio alle 20.45.

La vicenda è ambientata in un bar ormai in decadenza di un piccolo paese: la proprietaria vuole chiuderlo per godersi in pace la pensione e finalmente riposare. «No l’è pu i tempi de na volta. A parte qualche raro passante, no vei dentro nessum! Che senso g’ha tegnirlo davert!» Ma il vecchio bar è luogo di ritrovo e di aggregazione . Testimone del passato e del presente, di tanti episodi di vita, anche di misteri e di conti in sospeso. I clienti affezionati cercheranno quindi di dissuaderla. Ci riusciranno? Una commedia brillante con sfumature di giallo e finale a sorpresa.

Sul palco Daria Ricci (Marisa), Franco Strobel (Eleuterio), Ivana Lucchi (Serena), Bianca Zanoni (Viola), Giuliano Baroni (Arturo), Geja Mora (Johanna), Elena Egidi (Zaffira), Andrea Angheben (Giulio Carlo), Angela Di Maio e Claudia Cristoforetti (Vanessa). Voci fuori campo di Massimo Lazzeri e Annalisa Morsella. Luci e suoni di Adriano Boccagni, Ettore Egidi e Liliana Zanoni, trucco di Claudia Floriani, drammaturgia e regia di Massimo Lazzeri.

La compagnia
La compagnia teatrale I Sarcaioli nasce nel 1991 per volontà di alcuni appassionati e debutta lo stesso anno con l’atto unico di Guido Chiesa «Per un bacin d’amor». Da allora è cresciuta e si è fatta conoscere. Innumerevoli i lavori teatrali portati in scena, dai primi popolari atti unici alle commedie in due atti: «El mago da Nago» di Emilio Motta; «Una domanda di matrimonio» di Anton Cecov; «El re del petrolio» da un lavoro di Franco Roberto; «Difensore d’ufficio» di John Mortimer; «Casina» di Plauto; «El sol en tei oci» di Gigi Cona; «Uce de pim» di Alberto Maria Betta; «Chi de fiori feriss» da un lavoro di Aldo De Benedetti adattato in dialetto da Alberto Maria Betta; «Sol per ‘na not», «Storie da contar», «El bacuchel», «I segreti nel cor», Milottozentosessantasei», sempre di Alberto Maria Betta, il bravo regista che in questa edizione ha lasciato il compito di reiterare i successi ad altri protagonisti.

Ottobre a teatro
«Ottobre a teatro» è la fortunata rassegna amatoriale organizzata dal circolo culturale «Zanelli» in collaborazione con la compagnia «I Sarcaioli», il patrocinio del Comune di Riva del Garda, della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro e di Cofas (Compagnie Filodrammatiche Associate), nonché il contributo della Cassa Rurale Alto Garda. La formula rimane quella apprezzata in tutti questi anni: sei recite che propongono una selezione di spettacoli delle più importanti filodrammatiche trentine, con un'incursione fuori regione. Una rassegna che si distingue da sempre per il notevole seguito: tutti gli spettacoli, infatti, registrano immancabilmente il tutto esaurito, con biglietti venduti in largo anticipo sulla data di svolgimento. Un successo legato alla particolare scelta di valorizzare le più interessanti proposte del ricco patrimonio trentino di teatro amatoriale, oltre che all’impegno degli organizzatori e di tutto il circolo culturale «Zanelli» nel selezionare ogni anno gli spettacoli di maggiore interesse. Una scelta che inoltre vuole contribuire a tenere vivo il dialetto trentino.

Posizione GPS

Come arrivare

Giovedì, 01 Novembre 2018

Questionario di valutazione

© 2018 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl