Una nuova ciclopedonale in via Grez

Il Comune di Riva del Garda ha approvato il progetto esecutivo di un nuovo tratto ciclopedonale in via Grez, dal ponte sul torrente Albola alla chiesetta di Sant'Anna e per un tratto di via Italo Marchi, per circa 320 metri, con contestuale sistemazione e adeguamento del marciapiede. Lavori al via entro l'autunno.

La nuova ciclopedonale ha una lunghezza di 260 metri in via Grez, più altri 60 metri in via Italo Marchi (dall'incrocio con via Grez fino alle ultime palazzine dell'area residenziale ITEA). Il tracciato si trova lungo l'angolo nord est dell'area di proprietà di ITEA, la quale ha già provveduto, d'intesa con il Comune di Riva del Garda e nel corso dei lavori per la costruzione delle ultime palazzine, alla costruzione del muro di recinzione dell'area di proprietà, arretrandone il posizionamento della larghezza necessaria per la pista ciclopedonale (circa 1,60 metri).

Nel tratto che interessa l'area ITEA l'intervento comprende la demolizione del vecchio muro di recinzione e l'allargamento del marciapiede fino al nuovo muro, assicurando alla pista ciclabile una larghezza minima di 2,50 metri. Lungo un tratto di circa 35 metri è stato possibile inserire una aiuola (larga 80 centimetri) tra la pista ciclopoedonale e la sede stradale, in modo da creare un elemento di separazione, sia per la protezione dei ciclisti e dei pedoni, sia che arricchire e migliorare l'aspetto della zona. L'allargamento del percorso ciclopedonale sarà ottenuto anche riducendo leggermente la larghezza della piattaforma stradale, alla quale è comunque assicurata una larghezza minima di 6,43 metri, sufficiente al transito di due corsie di marcia.

Nei due tratti in corrispondenza dell'incrocio con via Italo Marchi e del ponte sul torrente Albola, sarà realizzata una sopraelevazione del piano stradale per ridurre la velocità dei veicoli. Alcune modifiche al bordo del marciapiede saranno effettuate anche lungo il lato est della strada, per assicurarne una larghezza più adeguata nei punti critici: uno in corrispondenza delle scale in pietra emergenti dal fabbricato di fronte all'incrocio, e uno in corrispondenza dell'edificio a confine con il torrente Albola.

Lungo via Italo Marchi, in corrispondenza dell'attraversamento stradale, sono stati previsti alcuni parcheggi pubblici con l'obiettivo di articolare il tracciato ciclabile in funzione di una maggiore visibilità e sicurezza.

Il progetto prevede una spesa complessiva di 150 mila euro, di cui 123.292,35 per lavori a base d'asta e 26.707,65 per somme a disposizione. Il collegamento del nuovo tratto ciclopedonale con la rete esistente sarà assicurata da specifici interventi futuri, già definiti, che saranno attuati in seguito all'acquisizione da parte del Comune delle superfici necessarie.

«Si tratta di un intervento importante su più fronti – spiega l'assessore ai lavori pubblici Alessio Zanoni – specialmente in tema di sicurezza e vivibilità. Ad esempio, ci consente di sostituire i dossi rallentatori realizzati parecchi anni fa con delle piattaforme di ultima generazione, già testate e perfezionate in via Brione, che si sono rivelate molto funzionali. Inoltre facciamo un ennesimo passo avanti nello sviluppo della rete ciclopedonale, nella quale crediamo convintamente, iniziando a mettere in collegamento le piste del torrente Varone e del torrente Albola, così da consentire a residenti e ospiti di spostarsi sempre di più in sicurezza, in bicicletta e a piedi, su vie dedicate e separate dal traffico».

Posizione GPS

Come arrivare

Venerdì, 10 Marzo 2017

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2017 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl