Disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo

DPR n. 120 del 13 giugno 2017 - Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo (Gazzetta Ufficiale n. 183 del 7 agosto 2017)

IMPORTANTE: dal 22 agosto 2017 il “produttore” deve attestare la sussistenza dei requisiti per la gestione come sottoprodotti dei materiali scavati mediante la presentazione del modulo riportato nell’Allegato 6 al DPR stesso, al comune del luogo di produzione e all’Agenzia di protezione ambientale competente per territorio, almeno 15 giorni prima dell’inizio dei lavori di scavo (art. 21). Lo stesso termine deve essere rispettato nel caso di modifiche sostanziali indicate all'art. 15, comma 2.

Pertanto a partire dalla data del 22 agosto 2017 non saranno più accettabili, da parte della scrivente Agenzia e delle amministrazioni comunali competenti per territorio, i nuovi invii MOD1 per la gestione dei materiali da scavo come sottoprodotti ai sensi dell’art. 41 bis del D.L: n. 69 del 21 giugno 2013. L’indirizzo pec della scrivente Agenzia per l’invio dei modelli rimane invariato (suolo.appa@pec.provincia.tn.it)

Tutte le attività di gestione delle terre e rocce da scavo avviate con i MOD1 trasmessi fino al 21 agosto 2017 compreso potranno essere gestite integralmente secondo la previgente normativa.

MODULI:

Allegato 6 (PDF- Libre Office)
Allegato 7 (PDF- Libre Office)
Allegato 8 (PDF- Libre Office)

da http://www.appa.provincia.tn.it/pianificazione/terre_rocce_da_scavo

In allegato "Linea guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo" approvata con delibera 54/2019 del Consiglio Federale del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente.

Mercoledì, 17 Gennaio 2018 - Ultima modifica: Giovedì, 30 Maggio 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl