Pulizie: un appello

L'Amministrazione si appella alla responsabilità e alla collaborazione di tutti perché non siano smaltiti nelle caditoie i prodotti e l'acqua sporca utilizzati per le pulizie (ad esempio di cortili, negozi e plateatici), dato che in questo modo finiscono direttamente nel lago, causando un grave danno ambientale.

Come è ben spiegato nel Regolamento del servizio di fognatura comunale (disponibile sul sito web del Comune, www.comune.rivadelgarda.tn.it, percorso «Aree tematiche», «Ambiente», «Regolamenti», «Regolamento fognatura»), in tutto l’ambito comunale è vietato scaricare nelle caditoie di rete bianca le acque utilizzate per la pulizia di pavimenti, di macchine e di betoniere. In particolare, nelle aree pavimentate del centro storico in nessun caso le caditoie possono essere utilizzate per sversare le acque e i materiali risultanti dalle pulizie degli esercizi commerciali».

Il Regolamento aggiunge che «se involontariamente le sostanze vietate ai sensi dei precedenti commi dovessero convogliare nella pubblica fognatura, i proprietari e gli utenti degli insediamenti allacciati devono avvertire immediatamente il Comune, il gestore delle canalizzazioni e il gestore dell’impianto di depurazione. Le spese sostenute per l’intervento di risanamento, o per impedire l’immissione vietata, e ogni spesa per bonificare le conseguenze (il maggior danno) sono a totale carico dei responsabili o dei proprietari e utenti degli stabili allacciati».

Un altro comportamento dannoso e purtroppo diffuco consiste nel gettare nei tombini i mozziconi di sigaretta, che ugualmente finiranno nel lago.

Clicca qui per consultare il Regolamento del servizio di fognatura comunale

Martedì, 01 Ottobre 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl