100 anni: buon compleanno a Ines Toniolli!

Grande festa, mercoledì 5 giugno alla casa di riposo Città di Riva, per il centesimo compleanno di Ines Toniolli. Come tradizione, l'Amministrazione comunale ha preso parte alla festa, in questo caso nella persona dell'assessora Flavia Chincarini, per portare il saluto e il segno della vicinanza della città.

Per Ines si trattava già della seconda, di festa, dato che i parenti per l'occasione hanno organizzato una grande rimpatriata, domenica nella casa della figlia Fiorella, ad Arco. Alla seconda, in casa di riposo, hanno preso parte entrambi i figli, oltre a Fiorella anche Enzo.

Ines Toniolli, da qualche tempo costretta sulla sedia a rotelle, conserva una notevole autonomia, ma soprattutto una invidiabile vivacità: «È sempre in movimento -spiega Gianfranco Maino, direttore dell'Apsp Città di Riva- le piace il verde, le piace fare, occuparsi della cura delle cose, partecipare alle attività. Ha una volontà molto forte, e se decide di fare qualcosa lo fa. Per noi è una presenza molto stimolante.»

Nata a Ronzo Chienis il 5 giugno del 1919, è stata la prima di cinque figli di Vitale e Maria, che in valle di Gresta avevano una importante azienda agricola. Poco dopo i vent'anni l'incontro che le cambierà la vita: «Papà, Quinto Contrini, era un notissimo tassista di Arco -racconta il figlio Enzo- e all'inizio degli anni Quaranta con la sua Fiat Balilla si trovava per lavoro in valle di Gresta, quando si fermò a chiedere un'informazione. La persona con la quale parlò lo colpì tantissimo, e quella ragazza tornò a cercarla. Si trattava, naturalmente, di quella che diventerà sua moglie.» Ines Toniolli si sposa e si trasferisce ad Arco, dove ancora oggi è ricordata per il negozio di frutta e verdura che ha gestito in piazza Italia per 25 anni.

«Ha lavorato tantissimo -racconta la figlia Fiorella- specialmente in campagna, dove era sempre quella che lavorava di più, che appena c'era bisogno si faceva avanti. Faceva anche i lavori più faticosi, si occupava dei bambini, non stava mai ferma, era una vera forza. Ha avuto il dono della salute: non ha mai avuto niente, solo ultimamente qualche raffreddore o bronchite, ma le basta prendere una medicina per guarire subito.»

Foto: Ines Toniolli con i due figli Enzo e Fiorella, l'assessora Chincarini e il direttore dell'Apsp Città di Riva Gianfranco Maino

Venerdì, 07 Giugno 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl