Ancora luce a basso consumo

Sono iniziati in questi giorni i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica di via Prati, viale Pilati, viale Canella e via Monte Oro, nell’ambito del piano di efficientamento che il Comune ha programmato con il Pric, il Piano regolatore dell’illuminazione comunale.

L’intervento, del costo complessivo di 150 mila euro (compresi IVA e oneri vari), si stima porterà a un risparmio di circa 20.339 kWh/anno (pari al 76%), oltre che a una riduzione sensibile dell’inquinamento luminoso e delle emissioni di anidride carbonica.

L’impianto di illuminazione sul quale si interviene è costituito dai tradizionali pali decorativi chiamati «Riva» equipaggiati con lampade a vapori di sodio. I pali saranno in parte mantenuti, sostituendo l’ottica e restaurando il sostegno, in parte sostituiti con altri di ultima generazione, del tipo già adottato in viale Roma e in altre parti della città. Di rilievo l’eliminazione dei cavi sospesi in via Prati, l’ultimo dei viali ottocenteschi in cui sono sopravvissuti, e il notevole miglioramento dei presupposti di sicurezza per l’incrocio in viale Canella con via Ardaro, dove l’illuminazione avrà un dimensionamento dedicato.

In via Prati (dove i lavori sono iniziati) è presente un misto tra illuminazione aerea e su sostegni; l’impianto necessita di un intervento radicale e sarà realizzato ex-novo su sostegni posti su un solo lato della strada. Anche in via Pilati i sostegni decorativi saranno sostituiti, soprattutto in ragione del volume di traffico che richiede una illuminazione adeguata. Per evitare di eseguire interventi invasivi, i nuovi sostegni saranno mantenuti nelle stesse posizioni degli attuali, tranne in qualche caso, dove palo e apparecchio potrebbero subire una lieve traslazione (che sarà valutata al momento dello scavo). In viale Canella tutti i pali Riva tranne due saranno revisionati e mantenuti, sostituendo le ottiche. In via Monte Oro si provvederà invece a un intervento misto tra sostituzione e restauro. In via Prati sarà eseguito un breve tratto di scavo per connettere il quadro generale di distribuzione alle tubazioni di distribuzione. I plinti di fondazione saranno tutti nuovi e realizzati sul marciapiede.

La notevole riduzione del consumo energetico è ottenuta in particolare con la riduzione della potenza assorbita, grazie alle lampade più efficienti, e -in viale Pilati- con la riduzione del numero di sostegni. I lavori, che procederanno per brevi tratti, non comporteranno ripercussioni significative sulla viabilità. Si renderanno necessari solo il restringimento della carreggiata e la temporanea soppressione di alcuni stalli di parcheggio e, nei tratti interessati in viale Prati e in via Monte Oro, la circolazione a senso unico alternato (a esclusione del 30 novembre, giorno della fiera patronale di Sant’Andrea). I lavori si prevede siano conclusi entro il 30 gennaio.

«Prosegue il programma di sostituzione dei corpi illuminanti della nostra città -spiega l’assessore ai lavori pubblico Alessio Zanoni- un’azione che ci consente di abbattere il consumo di energia e allo stesso tempo di ridurre l’inquinamento luminoso, un problema sempre più sentito. È vero che questo tipo di interventi ha un costo rilevante che grava sulla spesa in conto capitale del Comune, ma occorre considerare che se ne deriva un notevole risparmio, dell’ordine del settanta per cento, sulla spesa corrente, che è quella che impatta sulla tassazione ai cittadini e che per il nostro Comune in termini di "bolletta" energetica si aggira sul mezzo milione di euro all'anno. Quindi, non solo tutela all’ambiente, ma anche un positivo alleggerimento sulle casse pubbliche e sul bilancio personale dei cittadini.»

Mercoledì, 13 Novembre 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 14 Novembre 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl