Ascensore panoramico: Trento in visita

Una delegazione del Comune di Trento è stata a Riva del Garda nella mattina di martedì 6 agosto, in visita al cantiere dell'ascensore inclinato panoramico del Bastione, nell'ambito di un programma di sopralluoghi propedeutici al progetto di collegamento Trento-Povo, che sarà realizzato con una ascensore inclinato.

Per il Comune di Riva del Garda c'erano l'assessore alle opere pubbliche Alessio Zanoni e il responsabile dell'Ufficio viabilità Fiorenzo Brighenti, per il Comune di Trento l'assessore all'urbanistica e alla mobilità Alberto Salizzoni con il dirigente dell'Ufficio opere di urbanizzazione primaria ing. Bruno Delaiti, il capufficio geom. Giancarlo Zanella e il geom. Mauro Patton, con loro il titolare dell'impresa Icb geom. Lucio Carli, il collaboratore del coordinatore della sicurezza ing. Enrico Di Pippo, e per lo Studio Ingegneri Associati Fontana & Lotti-Lorenzi gli ingg. Antonio Lotti, Marco Fontana e Davide Lorenzi.

Per il collegamento con Povo, tema di cui a Trento si dibatte da anni (e per il quale lungamente si è pensato a una funicolare), il Comune ha fatto la stessa scelta (recentemente formalizzata da una delibera di assestamento di bilancio con cui il Consiglio comunale ha finanziato il primo lotto, da viale Trieste a Mesiano Ingegneria) fatta da Lido di Riva del Garda Immobiliare SpA per il collegamento dalla città al Bastione veneziano: un ascensore inclinato.

L'ascensore di Riva del Garda (qui sopra un rendering), i cui lavori sono iniziati a febbraio per concludersi entro l'anno, riprende l'idea della seggiovia realizzata negli anni Cinquanta e smantellata all’inizio degli anni Ottanta, rispetto alla quale il tragitto è stato spostato a nord, sul colmo del versante alle pendici della Rocchetta, direttamente sotto il Bastione. La stazione di partenza è in un edificio interrato, quella d'arrivo si trova al piano inferiore del ristorante, nascosto rispetto al piazzale panoramico davanti alla torre. La via di corsa dell'impianto è costituita da profilati ad H su plinti a un interasse di otto metri, con uno sviluppo di 208 metri per un dislivello di 130. La previsione è di una media tra 400 e 500 passeggeri al giorno per circa 150 mila passaggi annui. Oggi il Bastione si raggiunge a piedi con una passeggiata di circa mezz'ora; col nuovo ascensore si impiegheranno circa due minuti, con una vista panoramica sul lago e sulla città che da sola costituirà una notevole attrazione.

I lavori sono eseguiti da «ICB – Impresa Costruzioni Bassosarca» di Arco, capogruppo dell'Ati che comprende anche e la «Maspero elevatori SpA» di Como.

Più informazioni su: https://www.fll.tn.it/lavori/11-infrastrutture-pubbliche/31-ascensore-inclinato-riva-bastione2

Posizione GPS

Come arrivare

Mercoledì, 07 Agosto 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl