Corpo bandistico: un concerto per la storia

É un evento davvero speciale quello che il Corpo Bandistico Riva del Garda propone sabato 5 aprile nella sala Mille del palazzo dei congressi: perché oltre al tradizionale concerto di apertura della nuova stagione, mette in scena un appuntamento con la propria storia. Nel corso della serata, infatti saranno premiati i 76 anni di ininterrotta attività nella banda cittadina del saxofono di Renzo Calliari (ma anche i suoi anni di direzione della Banda della Valletta dei Liberi Falchi di Campi e l’attività in campo sociale con il coro Allegria) e i 30 anni di direzione del maestro Mario Lutterotti. Riconoscimenti anche ai bandisti con 10, 20, 30 e 40 anni di attività. L'inizio è alle 20.30; il concerto è aperto dalla banda giovanile del Corpo bandistico, diretta dal maestro Fabrizio Gereon. (leggi tutto)

Saranno presenti anche il sindaco Adalberto Mosaner, l’assessore alla cultura Maria Flavia Brunelli e il presidente della Federazione delle Bande della Provincia autonoma di Trento Renzo Braus.

Renzo Calliari nasce il 24 dicembre del 1924 nella contrada del Marocco. La passione per la musica lo porta già all'età di 14 anni ad ottenere il posto di tamburino nella Banda dei Marinaretti del maestro Silvio Bonometti. Poi si avvicina al clarinetto e al sax contralto, che dal 1940 suona nel piccolo teatro ricavato nel solaio della casa di famiglia, assieme a tanti musicisti dell'epoca, e in montagna, il sabato e la domenica, alle gite con la Sat e con l'Oratorio. Negli anni successivi è impegnato in tantissime iniziative musicali e suona in tutti i locali della zona, in numerosi gruppi diversi come «Grenz dei Falopa», orchestra Pozzini, «Big band», «Volt del jazz», «Club '70», «Gruppo 5». É il 1988 quando inizia a tenere dei corsi di musica, ai quali si dedica per tre anni, preparando giovani del tutto digiuni di musica. Nell'aria si sente ancora la grande tradizione irredentista della Banda della Valletta dei Liberi Falchi, ed è così che si decide di ricostituirla; alla direzione c'è proprio Renzo Calliari, che ricopre quel ruolo per dieci anni. Nell’81 la prima uscita storica in paese con le divise, evento dopo il quale il successo della nuova banda è una costante. Renzo Calliari chiude l’esperienza come maestro dei Liberi Falchi nel 1990.

Nato nel 1959, Mario Lutterotti è insegnante di educazione musicale alla scuola media «Manzoni» di Trento. Diplomato in tromba nel 1979 al conservatorio di Trento, si è perfezionato seguendo corsi di Edward Tarr, Bo Nilsson, Anthony Plog e Giancarlo Parodi, in ensemble di ottoni con Roger Bobo e in direzione di banda con Jaap Koops, Jan Cober, Francesco Pittau e Daniele Carnevali. Ha seguito i corsi di strumentazione per banda con Daniele Carnevali e di jazz con Franco D’Andrea. E’ stato insegnante di ottoni alla Scuola musicale civica di Riva del Garda, in quella di Tione e in quella di Gardolo, oltre che ai corsi di perfezionamento strumentale organizzati della Federazione delle Bande del Trentino. E’ stato fondatore e presidente della cooperativa «Musicartista» e ha svolto attività cameristica, prima tromba solista della Big Swing Orchestra di Trento e della Big Band del Capolinea di Milano. Ha suonato come prima cornetta solista nella Trentino Wind Band, nella Brass Band e nella Grande Banda Rappresentativa dei corpi bandistici del Trentino. Dal 1977 collabora con il complesso Canta Con Noi e dal 1995 gestisce il gruppo da camera The Flying Brass. Prima direttore della banda di Folgaria, dal 1984 è il direttore del Corpo Bandistico Riva del Garda, con il quale ha conseguito numerosi riconoscimenti e vittorie in concorsi nazionali e internazionali. E’ stato fondatore e direttore artistico del concorso bandistico internazionale Flicorno d’Oro. Dal 2008 è Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Martedì, 01 Aprile 2014

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl