Fierecongressi alla Giornata mondiale delle fiere

Sono dati positivi quelli presentati mercoledì 5 giugno a Roma alla Giornata mondiale delle fiere organizzata da Aefi, l'Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, col titolo «Collaborazione e sostenibilità: driver di cambiamento per le fiere italiane», a cui ha aderito Riva del Garda Fierecongressi SpA.

A livello globale il settore fieristico, con 32.000 eventi organizzati ogni anno che coinvolgono oltre 300 milioni di visitatori e 4.500.000 di imprese espositrici (dati UFI 2018, Unione delle Fiere internazionali) è un vero motore di sviluppo e in tale contesto l’Italia si inserisce da protagonista ricoprendo la seconda posizione in Europa per valore del settore e la quarta a livello mondiale, generando affari per 60 miliardi di euro.

Nel corso dell’evento andato in scena oggi a Roma presso l’Auditorium ARA Pacis, a ricoprire un ruolo da protagonista è stato anche il polo fieristico del Trentino, con Giovanni Laezza presente nella duplice veste di Presidente AEFI da un lato e di Direttore Generale di Riva del Garda Fierecongressi SpA dall'altro, accanto al Presidente Roberto Pellegrini.

«Le fiere italiane sono uno strumento di sviluppo straordinario e la Giornata Mondiale delle Fiere è un'occasione importante per sollecitare opinione pubblica, Istituzioni e mondo economico sulla centralità di questo settore nonché sulla necessità di interventi urgenti per rafforzarne e definirne il ruolo strategico nella politica industriale del Paese», ha dichiarato Laezza in apertura, lanciando l'appello a nome del comparto fieristico italiano, alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico Michele Geraci. Appello accolto dal Sottosegretario Geraci, il quale ha invitato AEFI e i suoi associati a un tavolo integrato di confronto sul settore fieristico con MISE - Ministero dello Sviluppo Economico e ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane.

Soffermandosi sull’esempio locale e parlando in qualità di Direttore Generale di Riva del Garda Fierecongressi, Laezza ha posto l’accento sull’importanza della collaborazione: «Se, a livello nazionale, per sostenere la competitività del comparto la strada maestra è la collaborazione, a livello locale vale lo stesso. Questo valore è parte integrante della mission a cui la nostra Società si ispira da oltre trent’anni e implica la necessità di fare sistema a più livelli per alimentare un ambito che può consentire grandi opportunità di business, avere importanti ricadute economiche sugli altri settori coinvolti e fare crescere un territorio».

Altro tema caro al sistema fieristico mondiale, la sostenibilità. Nel pomeriggio, l'Italia ha raccontato il suo modo di approcciare l'economia circolare nell'organizzazione delle manifestazioni fieristiche e il Manager della sostenibilità Ing. Marco Lucchi è intervenuto a nome di Riva del Garda Fierecongressi: «Da anni la sostenibilità ambientale e sociale riveste per la Società un ruolo primario, sviluppato attraverso diverse iniziative in ambito fieristico quali ad esempio mobilità sostenibile, uso di prodotti di catering biodegradabili nei punti di ristoro all’interno degli spazi espositivi, adesione al progetto Food for Good volto a recuperare il cibo in eccesso durante gli eventi, sensibilizzazione al tema dell’edilizia sostenibile grazie al progetto Rebuild».

Fonte: Riva del Garda Fierecongressi, www.rivadelgardafierecongressi.it

Giovedì, 06 Giugno 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl