Inaugurato il servizio di car sharing

Da mercoledì 2 aprile una rossa Toyota Yaris ibrida con cambio automatico sarà disponibile al parcheggio «Terme romane», nel centro storico della città, per i cittadini e gli enti che vorranno aderire al servizio di car sharing, ovvero l'auto in condivisione. La cerimonia d'inaugurazione del servizio s'è svolta nella tarda mattina di sabato 29 marzo, alla presenza per l'amministrazione comunale del sindaco Adalberto Mosaner, degli assessori Alessio Zanoni e Maria Flavia Brunelli, e del responsabile dell'Ufficio viabilità Fiorenzo Brighenti; per APM del presidente Pierluigi Bagozzi; per la Comunità di Valle del presidente Salvador Valandro; e per la cooperativa Car sharing Trentino del vicepresidente Marco Cattani. Presente anche Alberto Di Lello, maresciallo capo del Comando Compagnia Riva del Garda dei Carabinieri. (leggi tutto)

Il car sharing è un servizio che consente l’utilizzo collettivo di un parco auto e di avere a disposizione un'auto adatta alle esigenze familiari o aziendali (dalla piccola utilitaria alla spaziosa monovolume) senza possederne una e senza sostenerne i costi fissi (bollo, assicurazione, manutenzione, garage o parcheggio): è un sistema attraente per un numero sempre crescente di persone e aziende, per le quali possedere un’auto rappresenta un costo eccessivo, e allo stesso tempo una necessità che in particolari occasioni è irrinunciabile. Riva del Garda è la terza località del Trentino in cui si attiva il servizio di car sharing. Il progetto è reso possibile dalla collaborazione di Alto Garda Parcheggi e Mobilità, Comune di Riva del Garda e cooperativa Car sharing Trentino. Già prevista per l'estate l'aggiunta di una seconda auto a Riva del Garda.

Come funziona? Per poter utilizzare il servizio è necessario essere soci della cooperativa, firmare il contratto di abbonamento e quindi ottenere la smart card di accesso ai veicoli, con i dati per le prenotazioni. In questa occasione si potranno ottenere tutte le spiegazioni pratiche per l'utilizzo del servizio. Quindi si prenota l'auto, tramite call center (numero 02 6616 5179) oppure on-line (indirizzo www.carsharing.tn.it), 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. A questo punto basta recarsi nel posto auto riservato, in piazza della Costituzione, a partire dall'ora stabilita nella prenotazione, e aprire l'auto, appoggiando la smart card alla maniglia della portiera; la chiave di accensione è già nel quadro. L'auto si può utilizzare senza limiti di distanza (solo per l'estero è richiesta la comunicazione, per motivi assicurativi) e con il solo limite di 72 ore di utilizzo (salvo deroghe da concordare). Il rifornimento di carburante avviene anch'esso tramite smart card nei distributori convenzionati, senza spese (anche il consumo è coperto dal canone di utilizzo). L'auto ha una copertura assicurativa completa, compresi quindi kasko, furto e incendio. Al termine dell'utilizzo, ed entro il termine indicato nella prenotazione, l'auto va riportata nel posto riservato.

Pierluigi Bagozzi s'è detto orgoglioso che la società pubblica che presiede sia oggi in grado di offrire a cittadinanza e ospiti un servizio di questo tipo, e ha sottolineato la scelta precisa di acquistare un'auto ibrida, quale segnale concreto di attenzione all'ambiente. L'assessore Alessio Zanoni ha inquadrato l'iniziativa anche dentro la prospettiva di una progressiva riduzione del parco auto comunale.

Qualche dato
La cooperativa Car sharing Trentino, che già opera a Trento e a Rovereto, nel 2013 ha raggiunto i 450 utilizzatori e ha visto un'ulteriore crescita del 6% degli utilizzi complessivi, con la prospettiva di un'ulteriore crescita per il 2014, con un +30% di gennaio rispetto al gennaio 2013. A Trento le auto disponibili sono 11 e a Rovereto si passerà in breve da due a tre veicoli, con l'introduzione, come già a Trento, della Opel Ampera, auto elettrica ad autonomia estesa.

Conclusa la fase di sperimentazione della nuova tecnologia di prenotazione e prelievo automatizzato delle auto tramite smart card MITT (la stessa del sistema di trasporto pubblico locale), il car sharing trentino è oggi inoltre completamente connesso con i servizi di Austria, Germania, Svizzera, Belgio e Olanda. Il che consente agli utenti trentini di utilizzare la significativa flotta europea e ai clienti europei (in particolare tedeschi) di utilizzare il servizio in Trentino.

L'avvio del servizio a Riva del Garda rappresenta un tassello importante in chiave turistica anche dell'offerta ferroviaria di lunga percorrenza ad un pubblico, quello tedesco, che accoglie volentieri l'invito a viaggiare con il treno, ma che rischia di trovarsi del tutto sguarnito di opportunità una volta giunto a destinazione, anche nell'Alto Garda.

L'inter-operatività tra sistemi è ormai una realtà significativa anche a livello regionale, e consente l'utilizzo da parte degli utenti trentini dell'ampia flotta sudtirolese, composta da 30 autovetture ecologiche di ultima generazione della Volkswagen (Golf, Caddy, Up!).

Sabato, 29 Marzo 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 31 Marzo 2014

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl