La Adac Gardasee Klassik di nuovo a Riva del Garda

Ha preso il via la Adac Gardasee Klassik, l’evento che da lunedì 16 a giovedì 19 settembre porta sulle strade trentine una sessantina di vetture d’epoca, alcune molto rare, tutte da ammirare. L’appuntamento è stato presentato in municipio a Riva del Garda, giusto pochi minuti prima del primo start.

Accolta da una splendida giornata di sole, la quinta edizione di Adac Gardasee Klassik, organizzata dalla sezione Nordrhein-Westfalen di Adac (l’automobil club tedesco) in collaborazione con Garda Trentino SpA, ha letteralmente invaso il centro storico di Riva del Garda, per dare inizio a una quattro giorni all’insegna della bellezza. Il programma è articolato in quattro giornate, da oggi a giovedì 19 settembre, che iniziano e si concludono tutte nel centro storico di Riva, in piazza Tre Novembre.

Per gli appassionati di automobili questo evento è un’autentica gioia perché non capita spesso di poter ammirare tutte insieme così tante vetture d’epoca, alcune rare e di grande valore, conservate con massima cura e in perfetto stato di funzionamento dai collezionisti, che fieramente salgono a bordo per effettuare l’itinerario, raccogliendo ammirazione e applausi. In effetti, anche coloro che non sono particolarmente esperti di motori restano colpiti da questi autentici gioielli, il cui passaggio produce un salto indietro nel tempo con la fantasia.

Sono 62 le vetture che partecipano all’edizione 2019 della Adac Gardasee Klassic, una più bella dell’altra, anche se agli occhi degli intenditori non ne sfuggiranno alcune particolarmente rare: una Ford A Roaster del 1928 (che porta il numero uno), una Borgward Isabella Coupè del 1960 (numero 7), una Porsche 356 BT6 Super 90 Cabriolet del 1963 (numero 26), una MG B Roaster del 1974 (numero 27) e anche alcuni modelli italiani, tra cui una Fiat Osi 1550 Cabrio del 1966 (numero 34) e un’Alfa Romeo Spider (nota come «Duetto») del 1968 (numero 37).

Il format della manifestazione consiste in un viaggio che non è legato ad alcun rilevamento cronometrico e che invece mira a valorizzare l’andamento lento per godere ancora di più la suggestione dei luoghi e dei paesaggi, con frequenti soste programmate per visite guidate e degustazioni enogastronomiche.

Il programma della prima giornata ha previsto soste al lago di Ledro, alle cascate di Varone e alla Madonna delle Vittorie a Linfano. Domani, martedì 17 settembre, il viaggio toccherà il monte Bondone, Trento, Aldeno e Mori, mentre il giorno successivo, mercoledì 18 settembre, sarà la volta di Canale di Tenno, Fiavè, Darè e Lasino. L’ultima tappa, giovedì 19 settembre, vedrà la carovana sostare alla Campana dei Caduti di Rovereto, a Cavaion Veronese, a Garda e a San Zeno di Montagna.

Tutte le tappe avranno inizio e conclusione a Riva del Garda con partenza alle ore 9 (solo oggi, per via dell’inaugurazione, il via è stato dato alle 12.30) e conclusione nel tardo pomeriggio, in orario variabile tra le 16 e le 18: ad Adac Garda Klassik non c’è fretta, ma solo voglia di godere appieno la meraviglia di questi luoghi.

Alla conferenza stampa di presentazione (foto qui sopra) hanno preso parte (da sinistra) l'assessora allo sport e al turismo di Arco Marialuisa Tavernini, il presidente di Garda Trentino SpA Marco Benedetti, il presidente di Adac Nordrhein-Westfalen Peter Meyer, la presidentessa di Asat (Associazione albergatori e imprese turistiche) Alto Garda e Ledro Petra Mayr (che ha fatto da traduttrice) e il vicesindaco di Riva del Garda Mario Caproni.

Hanno detto:

Marco Benedetti, presidente dell’Apt Garda Trentino SpA: “L’amicizia e la collaborazione del nostro territorio con Adac ha una lunga storia e possiamo dire che i partecipanti a questo evento siano degli ambassador del Garda trentino, aiutandoci a promuovere il nostro brand anche nel nord della Germania, dove abbiamo ancora ottimi margini di crescita”.

Mario Caproni, vicesindaco di Riva del Garda: “Ciò che è davvero bello, e queste vetture certamente lo sono, non mostra i segni del tempo, ecco perché questa manifestazione acquisisce ogni anno un fascino maggiore. Noi auspichiamo di poterla ospitare ancora a lungo, e a questo aggiungo il sogno personale di potervi un giorno partecipare”.

Peter Meyer, presidente Adac Nordrhein-Westfalen: “Essere di nuovo nel Garda trentino, con questi meravigliosi paesaggi davanti agli occhi e un tempo che si annuncia magnifico, è esaltante per noi. Siamo contenti di essere qui, e lo sono soprattutto i molti partecipanti che hanno raggiunto Riva del Garda con alcuni giorni d’ anticipo e si tratterranno anche dopo la conclusione dell’evento”.

Maria Luisa Tavernini, assessora allo sport e al turismo del Comune di Arco: “Anche la nostra città è al fianco di Garda Trentino e degli organizzatori nel sostenere questo appuntamento, che oltre al suo fascino naturale si dimostra un perfetto esempio di come allungare la nostra stagione turistica”.

Gradito ospite della cerimonia inaugurale, il prefetto di Trento Sandro Lombardi: “Ho voluto esserci, seppur in forma privata –ha spiegato il prefetto– perché da ragazzo sognavo un’Alfa Romeo Duetto, e qui ce ne sono ben due. È un’iniziativa bellissima che riporta indietro nel tempo i meno giovani, promuove scambi culturali e di amicizia, sostiene l’economia e i rapporti tra i territori”.

Sito web: https://gardasee-klassik.de

Posizione GPS

Come arrivare

Lunedì, 16 Settembre 2019

Questionario di valutazione

© 2019 Comune di Riva del Garda powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl